Della chiarezza dell’italiano

Per quanto wikipedia si esprima così:

La lingua italiana è caratterizzata da una pronuncia particolarmente chiara e scandita, a differenza di altre lingue (come l’inglese). Oltre alla sua gradevolezza e la sua cantabilità, alcuni studi hanno dimostrato che è la lingua più chiara da sentire in caso di disturbi telefonici o in ambienti rumorosi.

Se non mi procuro in fretta delle cuffie il microfono mi sa che Ola mi spara.

Ritter Sport ai CornFlakes

Ritter ai Cornflakes

Non so perchè ma nei supermercati dove faccio la spesa io ogni tanto appaiono delle confezioni di Ritter Sport a dei gusti improbabili, come quella ai semi di girasole di qualche tempo fa.

Tralasciamo il fatto che il Ritter più buono era quello al cioccolato bianco, con uvetta e non mi ricordo cosa, che qualche esperto di marketing ha deciso di togliere dal mercato italiano in base a dei criteri non meglio definiti, e andiamo ad esaminare questa nuova creazione con i corn flakes. C’è poco da dire, della cioccolata al latte Ritter con i cornflakes al posto delle nocciole, il cioccolato è buono come al solito, il gusto dei corn flakes non aggiunge e non toglie nulla, un po’ come la Ritter con il biscotto dentro.

La cosa interessante è il fatto che sulla confezione la lista degli ingredienti in italiano sia stata aggiunta successivamente a mano con un adesivo. Indubbiamente un prodotto non indirizzato al mercato italiano, semmai a quello tedesco o di qualche altro paese abrutito da costumi culinari che avrebbero garantito l’estinzione molto prima che decidessimo di scendere dagli alberi. Ma chi ha avuto l’idea di mettere i cornflakes nel cioccolato? e chi ha approvato la loro produzione? e chi ha preso del Ritter per il mercato tedesco e l’ha girato su quello italiano?

Troppi interrogativi carichi di biasimo per quest’ora del pomeriggio.