Penne nuove

Ho una penna che scrive azzurro, azzurro come il cielo a fine febbraio, ma non la sto usando: per ora uso questa che ha il tratto più scuro, più largo, più morbido, ma anche più sporco. Perchè sono un pigro e con questa penna posso pensare di sprofondare sotto qualche cielo plumbeo, tra panche di legno scuro, tra fumo che puzza di tabacco e di pesce marcio.

Mi tiro su dalla panca sulla quale sono finito disteso e chiedo un’altra porzione di pesce e un’altra pinta di birra. Nel locale c’è molta gente, qualcuno mi guarda, qualcuno mi fa un segno di approvazione, altri mi ignorano, i più bevono o parlano.

Ho la testa intontita e gli occhi spalancati, mi tocco i capelli per rassicurarmi del fatto che vada tutto bene. Non vedo nessuna faccia conosciuta, nemmeno tra quelli più vicini a me. Quello che mi è accanto mi sorride, gli mancano metà dei denti dalla mia parte, i restanti sono gialli e storti.

Arriva il mio pesce fritto, accompagnato da una mano che potrebbe contenerne il doppio del piatto, poi la mia birra. Comincio a mangiarlo per riempirmi lo stomaco mentre cerco di bere lentamente. Mi concentro sul bicchiere e sul suo contenuto, sulla schiuma, sul suo gusto, sulla sensazione che mi lascia sulle labbra e sulla lingua quando poi le inumidisco, l’odore è sempre lo stesso, forte di caffè.

Qualcuno da qualche parte brinda, guardo il vetro del mio bicchiere dove sembra arrampicarsi la schiuma densa della birra, ho le dita sporche d’inchiostro, mi ricordo della mia penna, della mia penna nuova e delle altre che ho comprato in questi giorni.

Mi alzo, raccolgo la mia borsa ed esco in strada.

Statistiche

26 Novembre 2006 ore 2 e 15 minuti.

Una che sta iscritta a statistica, primo anno, mi ha detto che il 70% delle donne italiane non ha mai provato un orgasmo.

“Così mi hanno detto al mio consultorio” la tipa di statistica.

Per i lettori maschi, impegnatevi un po’ di più la prossima volta che vi capita.

Ricordarsi

A volte fa bene ricordarsi di alcune cose, di alcune cose che vengono dal passato, di alcune cose che vengono da come vorresti essere, di alcune cose che vengono da come sarai.

Il quaderno di Winnie the Pooh non è più mio, l’ultimo dondy l’ho regalato a chi me l’ha chiesto, ma aveva una due cavalli e sorrideva.

Cambierò di nuovo template, ho bisogno di essere più libero e di avere più spazio per scrivere.

Marketing laterale

edicolanotturna

Visto ieri su uno dei giornali gratuiti di Bologna. Altro che guerrilla marketing, l’attenzione verso il cliente e il grado di servizio fornito da questo piccolo imprenditore bolognese è davvero degna di lode.

Per le malelingue, non ho il videoregistratore a casa.