Kindle e l’imbarazzo della scelta

Ho scaricato tutto il ciclo di Amber, Nove principi in Ambra, Le armi di Avalon, e così via. No, non è vero credo di aver scaricato quasi tutta la bibliografia di Zelazny. In Inglese. In italiano avevo letto il primo, trovato da qualche remainders, e quindi volevo rileggerlo e poi continuare con la lettura in inglese.

Ieri sera ho caricato un po’ di ebook in italiano sul kindle. Ad esempio le Storie Allegre di Collodi, i Racconti imprevisti di Dahl (che è davvero un libro inaspettato) o il libro dei cognomi buffi e altro ancora.

Solo che adesso mi guardo il kindle e penso che voglio leggere Zelazny, solo che sono troppo pigro per collegare il cavetto, che pure è già connesso al computer o forse è che penso che ho già messo su un quindicina di libri più il feed del New Yorker e mi sembra di star impilando mille libri sul comodino. Ci vorrebbe un po’ più di tempo per leggere. Tipo un paio d’anni.

4 Comments

  1. Senti ti vorrei fare un paio di domande sul kindle. Si possono convertire o vedere AGGRATIS altri tipi di documenti (tipo doc o pdf)? Si può usare il wireless di casa senza pagare soldini? Fammi sapé

    Reply
  2. Per i file ora il kindle legge nativamente i pdf, gli altri file puoi convertirli gratuitamente con dei programmi free o mandandoli ad amazon, se te li fai mandare direttamente sul kindle paghi la conversione, se te li carichi tu via pc no.

    In america il kindle si collega gratuitamente ad internet via rete cellulare, all’estero ci si può solo collegare ad amazon e wikipedia (dovresti vedere com’è la situazione per il Giappone). Il kindle non ha la wifi, quindi o cavo o rete cellulare. Certo poterlo usare per controllarsi la posta o leggere dei blog dev’essere fico, ma è un problema di compagnie telefoniche più che del kindle.

    Se hai altre domande accomodati

    Reply

Leave a Comment.