Nervosi

Erano nervosi
sul treno in ritardo,
se la prendevano
col povero controllore
come se fosse
il signor Ferrovie.
A questo punto
potevano anche
prendersela
con il binario.

(disclaimer: I racconti del treno sono stari scritti su un Milano-Salerno, con l’obiettivo di scrivere cento racconti brevissimi durante il viaggio. Sono arrivato ad una trentina. Questo è il risultato)

Morti

I morti parlavano tra loro e si raccontavano storie fantastiche, tranne Bastek, lui non ci stava, non si era abituato alla cosa. Di solito i morti si raccontavano le cose fatte durante il loro tempo nel regno dei vivi, ma quando finiscono queste storie sono costretti ad inventarsene di nuove. I più scaltri lo capiscono per tempo, così prima di finire il repertorio di storie mondane le inframmezzano con finzioni.
Per Bastek questo era un’assurdità, raccontare storie inventate, quando ormai si era morti. Senza pensare che anche la vita prima della morte poteva essere un’invenzione.

(disclaimer: I racconti del treno sono stari scritti su un Milano-Salerno, con l’obiettivo di scrivere cento racconti brevissimi durante il viaggio. Sono arrivato ad una trentina. Questo è il risultato)

Il commissario indaga II

– E’ inutile, non riusciamo a collegare la vittima al Sansonetti.
– E adesso chi è questo Sansonetti?
– E’ il marito della vittima.
– E perché non riusciamo a collegarlo? Una polizza vita, un’eredità, gelosia.
– Commissa’ quello il marito è morto sette anni fa.
– E allora perché lo tiri in mezzo?
– Non volevo trascurare niente.
– Allora hai controllato che non siano stati i figli?
– Ma la signora non teneva figli.
– Avrebbe potuto averne in futuro, controlla.

(disclaimer: I racconti del treno sono stari scritti su un Milano-Salerno, con l’obiettivo di scrivere cento racconti brevissimi durante il viaggio. Sono arrivato ad una trentina. Questo è il risultato)

Viaggiare in macchina

Cosa c’è di più bello di un viaggio in auto? Tu, l’auto e la strada!

Da oggi con l’Associazione Italiana Automobilisti, viaggiare in auto è anche più piacevole ed economico. Sconti sul carburante, guide turistiche gratuite, assistenza 24 ore su 24.

Cosa si può volere di più per partire? Una che mentre guidate vi fa una pompa? Eh…

(disclaimer: I racconti del treno sono stari scritti su un Milano-Salerno, con l’obiettivo di scrivere cento racconti brevissimi durante il viaggio. Sono arrivato ad una trentina. Questo è il risultato)

Mare

Andammo al mare per poterci rilassare, piantare l’ombrellone, fare un tuffo, stendere le asciugamani, mangiare la frittata di maccheroni. Arrivammo presto, non c’era nessuno sulla spiaggetta, a parte quattro balene spiaggiate. E’ quando arrivarono le televisioni, dopo i curiosi, gli ambientalisti, i pompieri e la polizia che capimmo che la giornata di mare era andata a puttane.

(disclaimer: I racconti del treno sono stari scritti su un Milano-Salerno, con l’obiettivo di scrivere cento racconti brevissimi durante il viaggio. Sono arrivato ad una trentina. Questo è il risultato)